Welcome to Cycling Manager Italia

Benvenuto su Cycling Manager Italia. Registrati per guadagnare l'accesso completo al sito. Una volta registrato potrai partecipare al forum e scaricare i nostri file oltre a partecipare a concorsi e competizioni!

Questo messaggio sarà rimosso una volta che ti sarai loggato.

MrSelfDistruct

Utenti
  • Numero contenuti

    246
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    2
7

Reputazione Forum

7 Neutral

Su MrSelfDistruct

  • Rank
    Giovanissimo

Contact Methods

  • ICQ
    0

Visite recenti

781 visite nel profilo
  1. il crash vero e proprio me l'ha fatto solo in occasione di una tappa del Tour di San Luis... per il resto, per alcune corse (poche: finora l'ho notato solo nella seconda tappa del Tour dell'Oman e nella Drome Classic) ci mette semplicemente un'eternità a caricare (anche 10 minuti) e tu sei convinto si sia impallato...ma se hai molta pazienza vedrai che prima o poi finisce il caricamento
  2. grazie per le delucidazioni
  3. scusate, il contenuto della cartella "3D" del Pack Varianti deve essere inserito semplicemente all'interno della cartella "3D" del gioco oppure all'interno della sottocartella "Landscapes"?
  4. ...grazie, grazie e ancora grazie!!!! Siete meravigliosi, come ogni anno per merito vostro una qualsiasi versione di PCM diventa improvvisamente goduriosa! una curiosità: mi sembra che rispetto alle precedenti versioni del PackIta ci sia una "filosofia" leggermente diversa rispetto all'attribuzione di valori e potenziali... in particolare mi pare che lottatori e velocisti siano stati "potenziati" in montagna, con molti più ciclisti > 70 di partenza rispetto al solito...si tratta di una scelta ben precisa? Anche i potenziali mi sembrano in genere più alti... Ah, ultimissima cosa: nella cartella varianti il percorso segnalato è 3D>City>Buildings, non 3D>Landscapes>Buildings....si viene a creare quindi una nuova sottocartella, giusto? grazie ancora per il lavoro immenso!
  5. grazie per la dritta! ....andiamo di livello Molto Difficile allora! CAPITOLO 25 "Benedetta Primavera” Caro Diario, finarmente sta ad arrivà l’estate…le mie povere ossa saranno contente. Tuttavia ‘sta primavera m’è piaciuta assai: Er Fijo de MaraZico s’è trasformato da oggetto misterioso a cigno, e nun solo s’è annato a vince er Giro de Toscana, come t’avevo scritto tempo fa…ma è annato a trionfà prima in Svizzera, ar Gp d’Argovie, dove ha condotto n’altro sprint da dominatore, paro paro come quello fatto in Toscana…. …a nulla è valso er tentativo de rimonta de Barbin…che già c’aveva fregato alla Coppi&Bartali, ce mancava solo che ce soffiava la vittoria pure qua…oh, ma per un pelo, eh…se spostavamo er traguardo de 50 metri Conti avrebbe fatto la figura der Pollo (no de Di Battista, ma proprio de ‘n pollo vero e proprio) …e nun contento de ciò, s’è fatto pure n’altra bella vittoria in un giretto dar nome impronunciabbile che se corre in Austria (l’Oberosterreichrundfahrt, gara 2.2, ndr)…er copione è sempre lo stesso: corse mosse, collinari co arrivo in volata in gruppetto ristretto, ed Er nostro Valerietto pronto lì a piazzà la zampata decisiva… Un vero peccato che nun sia riuscito a vince er giro…s’è infatti piazzato secondo al termine delle tre tappe, superato dall’ammericano Pate…ma almeno c’ha avuto la soddisfazione de vince ‘na tappa, la maja a punti e quella de mijor giovane! Mica le cocce delle noci, come se dice qua a Roma! Peggio c’è annata invece in Polonia, nel Tour Malopolska, dove non abbiamo combinato nulla de bono, col 14° posto finale dello Zar der Serpentone….almeno se consolamo coi suoi miglioramenti: in questa primavera infatti è stato lui er più mijorato: +2 in MON, +1 in COLL, +2 in ACC: ora è un bel 58-71 in MON-COLL e 71-75 in VOL-ACC!
  6. Sì, gioco a difficile. Ma sto seriamente pensando di passare ad estremo, anche se non vorrei perchè "difficile" è storicamente il livello più realistico... Mi sento di dire che con PCM 2016 a livello di gameplay non siamo all'altezza dei migliori capitoli della serie (secondo me il 13 e il 14, ovviamente patchati e packati)... Non so se è un problema solo mio, ma sto notando una grande differenza tra il comportamento dell'IA tra giri e classiche. I giri corsi finora sono stati piuttosto soddisfacenti e realistici: i buoni risultati ottenuti me li sono dovuti "sudare"... invece le classiche...bah. Ad eccezione di corse storicamente difficili (come le Strade Bianche) le altre mi son sembrate troppo abbordabili.... ho ottenuto con troppa facilità 4 vittorie (Coppa Costa Etruschi - Laigueglia - Giro di Toscana - Gp di Argovie, di cui ora parlerò..) con la stessa, medesima, stupida tattica: dopo che il gruppo ha raggiunto i fuggitivi di giornata, porto il leader di pallino con 83-85 di sforzo, lo posiziono più o meno in testa, attendo l'ultimo chilometro perchè tanto prima NON SPRINTA NESSUNO DEI FAVORITI, a 1,3-1,2 km dalla fine sprinto e vinco senza problemi. E' un po' desolante. Sono pochissimi i pregi di questo ultimo capitolo di PCM, per quanto mi riguarda...giusto 1 - l'ottimizzazione grafica, nel senso che sul mio laptop non proprio di ultimissima generazione, impostando livelli medio-bassi gira tutto con estrema fluidità, con caricamenti veloci e tutto sommato una discreta qualità video 2 - il discorso relativo alla forma giornaliera, che ti consente di sapere esattamente quali siano le skill potenziate e ti permette di gestire meglio la corsa 3 - il discorso relativo alla collaborazione nelle fughe Per il resto, mille difetti: il sistema degli obiettivi semplificato MALE, interfaccia di gioco snaturata senza alcun motivo (ma perchè? ma cosa c'era che non andava nelle versioni precedenti?), IA stupidissima nelle classiche negli arrivi in gruppo, come detto sopra...e tanto altro...
  7. CAPITOLO 24 "ER PAGGELLONE DE META’ STAGGIONE” Roma, 1 Giugno 2016. In un’aula di un Liceo Scientifico della capitale, Carlo Mazzone convoca Sabatini e i ciclisti del Magara Team Roma senza addurre spiegazioni. “Mister, le posso dire una cosa? Mi sfugge il motivo per cui lei abbia preso in affitto questo locale per le prossime due ore e ci abbia convocato qui” “Ah, te sfugge er motivo, Sabbatì? TE SFUGGE ER MOTIVO? E secondo te perché io perdo tempo dopo ogni corsa per fare le paggelle da pubblicà poi sur sito? Così, pe’ bellezza? Perché nun c’ho niente de mejo da fa’? Mò lo capirai er motivo, bello de casa…lo capirai” “Ma, Mister…a cosa serve quella bacchetta che tiene tra le mani?” “Mò lo capirai, Sabbatì…lo capirai…allora, ce stiamo tutti? Bene, possiamo inizià a fa’ l’appello…BERNARDINETTI!” “Presente!” “Bravo Sorcio, viè qua, va…allora, qui dal paggellone de metà anno me risulta che c’hai ‘na media risicata der 6.00….dico, te sembra un buon risultato? Te che dovresti esse uno dei mijori della classe! Mò approfitto pure der fatto che sei er primo dell’alfabeto, e te do’ ‘na lezione che sia de insegnamento per gli altri alunni! TIE’ PRENDI QUESTO!” E via, una bacchettata sulle mani del povero Bernardinetti. “Ahia, Mister! Va bene, prometto che mi impegnerò di più nel corso del secondo quadrimestre!” “Ecco, bravo…sennò te rimando a settembre. Hai i mezzi, ma nun te applichi! E nun te pensà che buttate in mezzo a quarche fuga ‘na volta ogni tanto te possa bastà pe esse promosso! Te tengo d’occhio, Sorcio! Passiamo al prossimo….CAMPAGNARO!” “Presente, Prof! Ma…avrei un po’ di paura a venire lì alla lavagna…” “Vieni, Cammeriè, vieni…nun c’è niente da temere…la tua media è 6,11: nun è gnente de che, però da te – onestamente – nun è che ce possiamo aspettà molto de più...per cui niente bacchettata. Bravo, continua ad applicatte” “Grazie, Mister!” “…CACCIOTTI!” “Presente, Mister! E….ad ogni modo, io verrei prima di Campagnaro nell’elenco…” “Ah, sì Caciò? Verresti prima, eh? Ma che bravo…ma guarda, sai anche l’alfabeto! Visto che sei così bravo, viè qua alla lavagna, va…pure te come Er Sorcio te presenti co ‘na media striminzita del 6,00…alla maturità che vuoi fa’, uscì co un calcio nel didietro?” “Studierò di più, Mister. Lo prometto” “Sì, vabbè, beato chi te crede. CONTI!! Conti, ando stai? Ma che te sei nascosto all’ultimo banco?” “Eccomi, Mister…” “Allora, vediamo…qui c’è quarcuno che sta a fa’ er secchioncello, eh? Bravo regazzetto, media del 6,91 per te…ottimi i tuoi miglioramenti delle ultime settimane! Daje che er 7 è vicino! Capito, somari? Così se deve fa’” “Grazie, Mister…ma…sinceramente adesso ho paura che Cacciotti e Bernardinetti mi prendano un po’ in giro…mi dicono che sono un secchione…” “E tu non li stare a sentì! DI BATTISTA!” “…eccolo!” “Allora, Pollo, parlamose chiaro: te nun c’arrivi proprio. Pretende quarcosa oltre la sufficienza co’ te è come sparà sulla Croce Rossa. Per cui pijate sta pagella co ‘sto 6 striminzito e vedi d’annattene, che a me già me prudono le mani” “Afferrato il concetto, Mister!” “GALENO! Pecorella, allora…te pure c’avresti er 6 di media, ma ‘na volta m’hai preso un + con un bell’intervento…per cui la media esatta è il 6,06…vedi de migliorà ancora, però!” “Ricevuto, Mister!” “GIANI’!” “Dica tutto, Mister…sono pronto!” “Allora, nun stai ad andà malaccio…6,56 de media…sei intelliggente ed hai grandi margini, però c’ho paura che dopo quella meravigliosa interrogazione in Portogallo te stai lasciando andare un po’ troppo…rimettite in riga, capito? Che te c’hai grandi mezzi e sarebbe ‘no spreco sciupalli…SABATINI!” “Presente!” “Oh, vediamo la paggella der capoclasse…beh, è una buona paggella: 6,75 de media. Mantienite su ‘sti standard, e te confermamo come capoclasse, intesi?” “Certo, Mister! Chi le chiamo?” “Chiamame gli Sterbini, va’. STERBINI! Venite tutt’e due! Sono molto orgoglioso di entrambi, siete un esempio per tutti: perché insegnate che pure se uno nun è che nasce proprio genio, co’ l’impegno può raggiunge grandi risultati…per cui bravo Piccione, con la tua media del 6,75, e bravissimo Piccioncino, che addirittura ha una media strabiliante del 7,38! Il migliore della classe, finora!” “E’ un emozione, prof! Grazie mille!” “E ve giuro che nun ve ho favorito per via de quella porchetta – deliziosa – che me so’ magnato durante er Giro di Toscana! Chiudiamo ora con Toselli…TOSELLI, VIENI!” “Eccomi, Mister” “Durcis in fundo, dicevano l’antichi, no? Chiudiamo infatti co’ il più bravo della classe, finora…un 7,56 de media, straordinario! Famoje l’applauso, regà! E poi annamosene, che stamo a sforà co’ l’orario e nun me va de pagà un euro de più pe sta buffonata” La classe applaude e, ligia al dovere, abbandona il liceo, tutti con il loro diploma in mano… PAGELLE PRIMO QUADRIMESTRE 7,56 TOSELLI 7,38 S. STERBINI 6,91 CONTI 6,75 SABATINI 6,75 L. STERBINI 6,56 GIANI’ 6,11 CAMPAGNARO 6,06 GALENO 6,00 BERNARDINETTI 6,00 CACCIOTTI DI BATTISTA 6,00
  8. ...il mese di Maggio passa via, rapido e indolore per i nostri colori...con i ciclisti tutti giù di forma, dal momento che gli obiettivi ripartono solo a fine giugno... corriamo quindi (male) giusto un paio di classiche 1.2, senza ottenere nulla più di un 7° posto di Gianì in una classica danese di cui non ricordo neanche il nome... ...ed anche la partecipazione al Tour dell'Azerbaijan si dimostra un'inutile perdita di tempo ed energie (tant'è che simuliamo praticamente tutte le tappe, senza ovviamente raccogliere risultati di rilievo)...
  9. Seguo! Forze fresche nella sezione 2016 Curiosità...mi sembra di aver capito che questo Francesco Grassi è figlio di altra story del passato...quale?
  10. CAPITOLO 23 "L’appetito vien mangiando (la porchetta)” Giro di Toscana 130 km alla fine… “Crunch crunch crunch crunch crunch gnam slurp crunch burp” “…..” 80 km all’arrivo… “Crunch crunch crunch crunch crunch gnam slurp crunch burp” “……..” 50 km all’arrivo… “Crunch crunch crunch crunch crunch gnam slurp crunch burp” “………..” 20 km all’arrivo… “Crunch crunch crunch crunch crunch gnam slurp crunch burp” “…………..” 10 km all’arrivo… “Crunch crunch crunch crunch crunch gnam slurp crunch burp” “……………………………………………..” 3 km all’arrivo… “Crunch crunch crunch crunch crunch gnam slurp crunch burp” “…………………………………………….MA INSOMMA MISTER, BASTA!!! E NON SE NE PUO’ PIU’!!! E’ dall’inizio della corsa che si sta divorando questa porchetta intera, insozzando la nostra ammiraglia!!! Ma è una cosa inconcepibile!!! In una gara importante, per cui lei ha imposto il raggiungimento della top 10!!! Ma io dico!!! Siamo arrivati allo sprint finale, almeno ha la decenza di assistere alla volata??? Il gruppo si è frammentato e stanno giungendo al traguardo una cinquantina di corridori, tra cui il nostro Valerio Conti che, dopo aver perso contatto sulle salite, è stato caparbiamente riportato all’interno del plotone da un Toselli versione gregario di lusso…e lei qui, a divorarsi una scrofa intera!!!” “…a Sabbatì, ma che te rode er chiccherone? Allora, puntualizzamo n’attimo: punto 1 = ce stanno delle priorità nella vita, e la porchetta viè prima del ciclismo, me pare ovvio punto 2 = la porchetta me l’hanno portata fresca fresca da Olevano i du’ Piccioni, per cui se nun la smaltisco me se rovina” punto 3 = se tu sei vegano, veggetariano, quello che te pare, nun è che per questo me devi rompe li cojoni a me” punto 4 = a furia de ‘ncacchiatte, te stai a perde lo sprint der Fijo de MaraZico! Daje che è messo bene per la volatona!” “Porca miseria, ha ragione Mister! Il plotone sta andando ad un’andatura lentissima…grande studio in previsione della volata finale…i battiti stanno scendendo al minimo! Fossi in Valerio partirei senza seguire la ruota di nessuno: è la classica volata incerta, in cui chi parte prima con ogni probabilità va a vincere…” “Bravo, vedo che te sei reso conto della situazione…ed infatti che sta a fa’ mo’ er Fijo de MaraZico (crunch)? PARTE!!! DAJE VALERIE’ (burp)!!!!” “…dai Valerio!!! Vai a prenderti questa meritatissima prima vittoria stagionale!!! Gli avversari non riescono a raggiungerlo, il ritmo era troppo basso e lui ha indovinato la tempistica della volata!!! …e va a vincere!!! VALERIO CONTIIIIIIIII!!!!!!!” “…E che te dicevo io, Sabbatì? Devi sta’ tranquillo…te vedo troppo teso. Magnatela ‘na cosetta, sfogate in quarche modo…co’ tu’ moje tutto a posto, Sabbatì? Je stai a da’ giù, oppure co’ l’età che avanza hai iniziato un po’ a fa’ cilecca? Ehehehehehehe” “Mister, non le permetto di insinuare…” “Bòno, Sabbatì, bòno…stavo a giocà…me posso finì de magnà la porchetta, ora?”
  11. CAPITOLO 22 "Magara Team Roma, ovvero: la prima squadra della Capitale che va in Trentino NON per fare il ritiro estivo” – part 2 IV tappa… “Bravo Sabbatì, vedo che ogni promessa è debito e che Er Pupetto se ritrova in fuga dall’inizio, come pronosticato” “Esatto, Mister. Quest’ultima è anch’essa una tappa montana, ma meno dura della precedente, più corta e con un arrivo meno proibitivo…se i leader lasciano andare la fuga, chissà cosa potrà combinare Toselli…anche se tra i fuggitivi ci sono un paio di nomi da tenere d’occhio, Bisolti e soprattutto Ciccone, uno dei favoriti alla vigilia ritrovatosi anche lui in ritardo nella generale…la fuga sta procedendo, e quando mancano 44 km all’arrivo i fuggitivi stanno affrontando Forcella di Brez con 3’ circa di vantaggio sul gruppo…non so se basteranno…” 30 km all’arrivo… “Ottimo, Mister! I fuggitivi hanno affrontato la lunga salita, e il vantaggio rispetto al gruppo è addirittura aumentato di mezzo minuto! Da 8 che erano si ritrovano in 3, e sono gli stessi nomi di cui le parlavo prima: Bisolti, Ciccone…e ovviamente il nostro Toselli! Hanno collaborato e ora ci credono decisamente di più!” “Daje, Pupetto! Famme sto miracolo!” 20 km all’arrivo… “Aò Sabbatì, so’ passati sotto a ‘sto striscione, che significa?” “Che mancano 20 km all’arrivo, Mister…e la situazione è più o meno invariata: 3’ di vantaggio sul gruppo…a scanso di cedimenti improvvisi, questi tre ciclisti si giocheranno la vittoria…dai, Giambortolo, regalaci l’impresa!!” 3 km all’arrivo… “…ci siamo, Mister…è il momento della verità!! I tre si stanno studiando, il gruppo non rinviene ed è segnalato a 1’30” circa…non riesco a capire se Ciccone e Bisolti non ne hanno più, o se stanno preparando l’attacco…Toselli è stato bravissimo a risparmiarsi un po’ e a recuperare tutte le energie che il Forcella gli aveva sottratto, ma…ECCO CHE PARTE!!! NON SI FIDA DEGLI AVVERSARI E LANCIA UNA VOLATA LUNGA!! Chissà se basterà per ottenere la vittoria…Bisolti e Ciccone non sembrano rispondere…” 1 km all’arrivo… “Ci siamo, Mister! Toselli è appena passato in testa sotto l’arco del chilometro finale…e dietro Ciccone e Bisolti non reagiscono, sembra che non ne abbiano più!!! Giambortolo starà rivivendo forse il trauma del Giro dell’Appennino, quando venne ripreso nei 100 m finali…ma stavolta penso proprio che l’esito sarà diverso!!!” “…PUPETTO!!! PUPETTO!!! PUPETTO!!! FAJE ER CUCCHIAIO, PUPE’, FAJE ER CUCCHIAIO!!!!” “….E TOSELLI VINCE!!!!!!!!!! Straordinaria impresa del nostro giovane, che si fa 160 km di fuga sfiancando, uno dopo l’altro, i compagni di avventura!!! Dolcissimo questo Giro del Trentino per i nostri colori, che ottengono la tanto ambita vittoria di tappa proprio nell’ultima frazione, e vincono anche la maglia GPM con Valerio Conti!!! Toselli chiude 20° nella generale, 3° nella classifica a punti e in quella dei giovani…ma poco importa!” “….DAJE PUPETTO, DAJE!!!! LA MAGLIA NUMERO 10 DEL MAGARA TEAM E’ DEFINITIVAMENTE TUAAAAAAAAAAAAAAAAAA…….!!!!!!!”
  12. CAPITOLO 21 "Magara Team Roma, ovvero: la prima squadra della Capitale che va in Trentino NON per fare il ritiro estivo” - part 1 I tappa… “Sabbatì” “Dica, Mister” “Semo du’ cretini” “Fa sempre piacere sentirselo dire, Mister. Per quale motivo?” “Oggi ce sta er cronoprologo a squadre, no?” “Certo, Mister” “Perfetto. Quant’è er massimo de corridori che avremmo potuto portà a ‘sto giro?” “Sette, Mister” “Benissimo. Quanti n’avemo mandati?” “Sei, Mister” “Benissimo. Infatti come semo arrivati ar cronoprologo?” “Ultimi, Mister. Ha ragione: siamo due cretini” II tappa…. “Fijo de MaraZico, pensace tu a rende meno amaro ‘sto giro inizziato tanto male…” “Ci sta riuscendo, Mister! È andato in fuga di buon mattino in questo lunghissimo tappone di 220 km e ha già conquistato l’unico gpm della tappa…” “…meno male! Semo competitivi pe’ la vittoria de’ tappa, Sabbatì?” “Assolutamente no, Mister. Ha vinto Taaramae allo sprint nel gruppo dei migliori, mentre i nostri arrancavano a un paio di minuti intorno alla 50° posizione…” “Bene…aricordame un po’ che obbiettivo c’abbiamo pe’ sta gara infernale?” “ehm…vittoria di tappa, Mister” “Se, vabbè…bònanotte…” III tappa… “Ammazza, manco avemo iniziato che er giro sta già a finì! Oggi che c’è stato de bello in programma, Warterì?” “Oggi tappone di montagna con due gran premi di prima categoria! Ancora una volta uno scatenato Valerio Conti è partito all’arrembaggio dai primi chilometri…si è fatto 200 km di fuga, Mister! E fortunatamente in compagnia di un passistone come Dal Col…per cui ha avuto vita facile nei due gran premi di giornata, ed ha praticamente ipotecato la maglia di miglior scalatore (42 punti, il secondo ne ha appena 14…)” “Anvedi che bravo! Sabbatì, me sto a pone ‘n quesito: ma visto che i nostri se stanno a dimostrà tanto bravi a vince ‘sti benedetti gran premi della montagna, ma nun è che niente niente se pensano che quello è er traguardo vero e proprio?” “Spero di no, Mister…anzi, oggi Conti ha tentato davvero l’impresa: il secondo gpm, quello dolomitico di Fai della Paganella, si trova ad appena 16 km dal traguardo…e dal momento che rispetto al gruppo aveva ancora 1’30” circa di vantaggio, ha tentato l’impossibile, lanciandosi come un falco in discesa! Peccato che il sogno sia durato circa fino ai 3 km, quando da dietro è sopraggiunto prima Brambilla, che l’ha passato di gran carriera, andando a vincere…” “…e poi dal resto del gruppo, in cui un sorprendente Toselli è andato a competere per la volata, centrando un ottimo 3° posto!” “…che bravi, sti regazzetti…ma che je voi dì? Se impegnano così tanto…ma come sta messo Er Pupetto mo’ nella generale?” “Più o meno come ieri, Mister…intorno alla 45° posizione, sempre con 3’ abbondanti di ritardo dal leader, che ora è diventato Brambilla. Il ritmo non è stato altissimo e non c’è stata grande selezione, per questo Toselli è riuscito a sprintare per la volata e Conti a sperare di vincere la tappa…” “Quindi me stai a dì domani Er Pupetto all’attacco dall’inizio e tentamo er tutto per tutto pe vince sta maledetta tappa?” “Esatto, Mister. Domani tutto per tutto con Toselli in fuga dall’inizio. EDDAJE!” “A Sabbatì, ma che me stai a inizià a parlà romano pure te?”
  13. ...alleghiamo la classifica wiki della Coppi e Bartali, e l'ultimo aggiornamento del nostro sito, dedicato al Giro dell'Appennino!
  14. CAPITOLO 20 "Giam-BOLT-olo, ovvero: l'arte di correre 100 metri in totale apnea” “…Mister, eccoci al Giro dell’Appennino…certo che poteva essere un po’ più clemente con le richieste: ottenere la top 10 non sarà affatto facile, con tutta la concorrenza che si è presentata a quest’appuntamento!” “A Sabbatì, lo sai come so’ fatto: me piacciono le miscion impossibbol! Intanto guardate Er Sorcio che s’è inserito de nuovo nella fuga del giorno: aò, questo parte sempre ma nun ariva mai!” “…parole sante, Mister…a 50 km dall’arrivo è già scoppiato, infatti: in testa resiste il solo Bisolti, con ancora un discreto margine sul gruppo…” “…un gruppo che tra l’altro si è decisamente assottigliato: sui tratti più duri della corsa si è fatta selezione, e a 30 km dal traguardo sono appena in 25 a tentare di andare a riprendere il fuggitivo. Presenti tutti i favoriti di giornata, e, con nostra somma gioia, anche Toselli!” “il vantaggio di Bisolti si assottiglia, ma a meno di 10 km dalla fine rimane stazionario intorno al minuto…attenzione, Mister!!! Toselli rompe gli indugi e parte all’inseguimento del fuggitivo agli 8 km!! È un’azione intelligente, perché il gruppo non stava andando a tutta, e dovrà riorganizzarsi in fretta per riprenderlo…” “Daje Pupetto, faje vedè chi sei!!! Ammazzate oh che azione gajarda…tiè, guarda la faccia de Luzzenco, nun ce crede manco lui!” “Splendido Giambortolo!!! Bisolti è stato ripreso e sorpassato rapidamente, e l’azione di Toselli è ancora piuttosto fluida, quando mancano appena 4 km alla conclusione…il plotoncino si è però riorganizzato, ed è lì che spinge, ad una ventina di secondi dal nostro giovane!!” “DAJE PUPETTO!!! FATTE ‘NA VOLATA TUTTA D’EN FIATO!!!” “Mister, Toselli pare averle dato ascolto…si è fatto una volata in apnea, ed ha impostato adesso l’ultima curva…il traguardo è lì, a 300 metri, ma lui ha finito la benzina…ed il gruppo sta rinvenendo forte allo sprint! Resisti, Giambortolo, resisti!!!!” “….maledizione Pupè!!!!!!!! Proprio all’urtimo te sei fatto ripijà….ammazzate oh che beffa!!” “Eh già, Mister…non più di 100 metri all’arrivo, ed il nostro campioncino è stato sorpassato in tromba dalla disperata volata finale degli inseguitori…” “…VINCE ENGER ALLO SPRINT!! Per Toselli comunque un 6° posto finale che vale oro: obiettivo dello sponsor raggiunto e grande soddisfazione per il nostro giovane, che ha fatto vedere di avere dei numeri importanti non solo per le corse a tappe, ma anche per le classiche!” “…Eh sì, bravo Er Pupetto...mo’ je regalerò na maja de Totti autografata, se l’è meritata!”

Cycling Manager Italia

Cycling Manager Italia è la community ufficiale Italiana, fondata nel 2003 e tra le più attive nel settore di Pro Cycling Manager.